11/06/2016
CHARTER NIGHT (Albergo della Posta)

Sabato sera 11 giugno 2016, presso il Grand Hotel della Posta in Sondrio, si è tenuta la 60a Charter Night del nostro Club; ha svolto le funzioni di Cerimoniere il Socio Paolo Baroni.

Accanto ai numerosi Soci, alcuni accompagnati da consorte o familiari, le signore Vaccari, Caslini e Mainoli, il prof. Leandro Schena, la dirigente scolastica Ombretta Meago, la giornalista Clara Castoldi. È stata meritatamente sottolineata, da parte del Presidente Masssimo Moltoni, la presenza dell'Ing. Corrado Merizzi, Socio fondatore.

Dopo l'ascolto degli inni (giapponese, europeo e nazionale), è stato ammesso quale nuovo Socio il Dott. Bruno Vaccari, figlio del compianto Socio Aldo: lo ha presentato Massimo Moltoni, nella duplice veste di Presidente e Padrino, assistito dal Presidente di Zona Sandro Fay. Bruno Vaccari, nativo di Lecco, ma cresciuto a Sondrio, è laureato in Scienze geologiche, si occupa di problematiche legate al territorio; impegnato nel volontariato, vive a Ponte in Valtellina con la famiglia.

Dopo la cena, il Presidente ha presentato la relazione delle attività dell'annata 2015/2016: un'annata densa, piena di significative iniziative condotte a termine o ancora in fieri, a beneficio del territorio, della cultura, o di persone deboli e in difficoltà, in ambito locale, nazionale e internazionale. Dalle Sue parole sono trapelati il giusto orgoglio per aver contribuito in prima persona alla realizzazione di tanti (ben 11) services e la grande dedizione nel perseguimento degli scopi del sodalizio. Sono stati rapidamente ripercorsi anche i meeting organizzati tra settembre e giugno, che hanno visto ospiti diversificati per professionalità, interessi e competenze, e hanno toccato tematiche varie, sempre coinvolgenti, piacevoli ma che, soprattutto, hanno costituito l'occasione per incontrare persone nuove, affrontare problematiche importanti, stimolare attenzione nei confronti di realtà attuali e consolidare conoscenze.

È intervenuta, al termine della relazione, la dirigente scolastica Meago che, presentando brevemente i due services di cui le scuole da lei dirette hanno beneficiato (prevenzione dell'abuso sui minori e realizzazione di una biblioteca presso la scuola primaria di via Cesare Battisti) ha ringraziato per il significativo sostegno offerto dal Club.

Nella parte conclusiva della serata è stato conferito il Lions d'Oro 2016 al Prof. Leandro Schena. Nella sua lunga carriera presso prestigiose Università italiane e straniere, ha affiancato all'attività della docenza quella di curatore di numerosissime pubblicazioni che gli hanno consentito di conseguire notorietà e riconoscimenti sino alle più alte onorificenze del mondo accademico francese.


Leo Schena, visibilmente commosso e onorato di entrare nel novero dei Lions d'Oro accanto ad amici quali Remo Bracchi (Lions d'Oro 2003), Guglielmo Scaramellini (2013) e Michele Prandi (2014), ha quindi tenuto una, sì breve, ma dottissima, lectio magistralis sulla grammatica, facendo un'incursione limpida e coinvolgente nel mondo della frase, del verbo, del tempo. Abilissimo comunicatore, ha ben esemplificato come nella comunicazione l'uso del verbo sia espressione del modo di percepire il tempo che ciascuno di noi ha.

Augusta Corbellini