2013 Guglielmo Scaramellini

Prof. Guglielmo Scaramellini
Prof. Ordinario di Geografia presso la Facoltà di Studi umanistici – Università di Milano
Al Prof. Guglielmo Scaramellini il Lions Club Sondrio Host assegna il Premio Lions d’Oro 2013 riconoscendoGli il merito di aver ben onorato con la Sua professionalità il nome di Sondrio e Provincia, in Italia e nel mondo. Professore di Geografia e poi Direttore dell’Istituto di Geografia umana presso l’Università di Milano, ricercatore e Coordinatore di ricerca nazionali e internazionali, autore di numerose pubblicazioni. I tempi di studio e di ricerca riguardano in particolare l’ambiente naturale e umano delle Alpi e delle montagne lombarde, della Valtellina in particolare. Per la sua competenza è un punto di riferimento come consulente esperto.

Guglielmo Scaramellini, nato a Chiavenna (1947), ha frequentato il Liceo Classico “G. Piazzi” di Sondrio e si è laureato in Scienze Politiche presso l’Università Cattolica di Milano nel 1970, dove è stato assistente volontario e borsista. Assistente ordinario presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’università di Torino nel 1973 e, dal 1977, presso l’Università degli Studi di Milano, nel 1980 è diventato professore Straordinario di Geografia economica presso la facoltà di Economia e commercio dell’Università di Modena, passando poi a Milano nel 1982; attualmente è professore ordinario di Geografia presso la Facoltà di Studi umanistici dell’Università di Milano e presidente del CCD dei corsi di Laurea triennale in Scienze umane dell’ambiente, del territorio e del paesaggio e del corso di Laurea Magistrale Valorizzazione culturale del territorio e del paesaggio negli Anni Accademici 2000-1 e dal 2006-7 ad oggi.
È stato più volte membro del Comitato Direttivo della Associazione dei Geografi Italiani - A.GE.I., di cui è, attualmente, vicepresidente.
Ha partecipato a numerosi progetti di ricerca; in particolare, ha coordinato gruppi di lavoro nazionali del C.N.R e del M.I.U.R.; nell’ambito di ricerche internazionali ha coordinato l’unità di lavoro “Sustainable Development the Mountain Communities” del HDP – Human Dimensions Programme – Italy (1993-1998). È componente del comitato scientifico del C.I.R.V.I. – centro Interuniversitario per la ricerca sul Viaggio in Italia di Torino – Grenoble, e del Bollettino del C.I.R.V.I., edito dallo stesso Centro, dal 1978; à stato membro del WIKO – Internationales Wissenschafliches Komitee Alpenforschung di Berna dal 1999 al 2004; componente del Comitato di esperti (Kreis der Gedachten) della Società per la ricerca sulla cultura grigione – Verein Fur Bundner Kulturforschung ( Canton Grigioni, CH) dal 2007, nonché esperto per il settore Geografia presso il Dipartimento dell’istruzione e della cultura della Repubblica e cantone Ticino dal 2000 al 2012.
Ha collaborato, per la ricerca e la didattica, con diverse università straniere ( Grenoble, Caen, Parigi I, Ginevra, Berna, Innsbruck, U.S.I – Università della Svizzera Italiana) e italiane. Gli interessi di ricerca si sono rivolti a numerosi settori: i viaggi e la geografia culturale, la città, i sistemi metropolitani e l’organizzazione regionale; la montagna italiana ed europea; la storia della Valtellina e i suoi rapporti con le realtà confinanti. L’attività di studi e ricerche si è concretizzata in numerosissime pubblicazioni.