2019 Fabrizio Capobianco

Il Lions Club Sondrio Host assegna il premio Lions d’Oro all’Ing. Fabrizio Capobianco riconoscendogli il merito di aver ben onorato il nome di Sondrio e Provincia, in Italia e nel mondo, con la sua attività accademica di ricercatore in ingegneria informatica e di imprenditore e manager di importanti società internazionali, conseguendo significative benemerenze nel campo delle scienze, della tecnica e del lavoro.


Fabrizio Capobianco nasce il 2 dicembre 1970 a Sondrio, dove frequenta il liceo classico Giuseppe Piazzi. Da interno al collegio Borromeo di Pavia, frequenta l’università di quella città e nel 1994 si laurea in ingegneria con lode. Nel 1997 consegue il dottorato di ricerca in informatica. Nel 1994 fonda Internet Graffito, la prima Web company italiana; nel 1996 fonda Stigma Online. Nel 1999 con la moglie Angela, biologa con un contratto di ricerca a Stenford, si trasferisce in California, nella Silicon Valley dove entra a far parte del team di Tibco Finance, società locale quotata in NASDAQ (poi Reuters). Come Director Brokerage System del sistema di intermediazione, quando la sua divisione viene assorbita in Reuters, diventa responsabile mondiale delle attività pre-vendita e post-vendita, integrazione e supporto di Reuters Mercury, la piattaforma leader per l’online trading in Italia utilizzata da Fineco, Mediolanum, e SIA. Nel 2002 fonda Funambol, società con sede nella Silicon Valley, e centro di sviluppo in Italia, a Pavia. Nel 2008 lancia il progetto Funambol Gymnasium, che poi confluisce nella fondazione Mind. The Bridge, di cui Capobianco è membro dell’Advisory Board. Il modello funambol è usualmente citato come esempio di azienda high-tech con cervelli italiani che cresce globalmente grazie a capitale americano. Nel 2010 diventa presidente di Funambol. Nel 2012 fonda Tok.tv che Capobianco definisce “impresa liquida” cioè senza uffici, e di cui è attualmente CEO. Con 6 milioni di utenti Tok.tv è il social network per lo sport che sta crescendo più velocemente al mondo, forte delle partnership con le migliori squadre di calcio del pianeta: Barcellona, Real Madrid e Juventus. Ha tenuto una rubrica mensile su Wireless, è stato docente nel corso di “Wireless e Strategie di Business” presso il Master internazionale in Scienza e Tecnologia dei media dell’Università di Pavia.